header_sup
serv_bar_dx
header_la
header_1st
lastadds_mid header_dx
inf_anime
header_sx_manga header_medium_manga header_dx_manga
Visite: 323163    Online: 2   Utenti attivi: 1901   Immagini: 4103 cont_over_dx rss
main_menu

Registrati
Recupera Password
Rispedisci Convalida
main_menu
personaggi
anime
manga
focus_on
mulrimedia
tagboard


Per inserire un messaggio, esegui prima il login.
cont_header
        detective


Documento senza titolo

L'organizzazione nera

L'organizzazione degli uomini vestiti di nero, comunemente noti come Men in Black (MIB), è un'organizzazione criminale i cui scopi non sono ancora ben chiari. Ha affiliati in tutto il mondo e ne fanno parte eminenti esponenti della politica, del teatro, del cinema, della scienza e della tecnologa giapponese. Per questo motivo è alla costante ricerca di nuove promettenti menti in questi campi.
Tutti i suoi componenti sono rigorosamente vestiti di nero ed ognuno di essi ha un suo nome in codice, costituito dal nome di una bevanda alcolica.
In Detective Conan, fa la sua comparsa nel primo episodio: sono infatti due suoi membri, Gin e Vodka, a far assumere al detective liceale Shinichi Kudo l'APTX4869, una misteriosa sostanza messa a punto dai ricercatori dell'organizzazione che dovrebbe essere in grado di uccidere chiunque senza lasciare tracce di sé: su Shinichi però ha un effetto diverso, riportandolo ad uno stato infantile.
Proseguendo nella lettura del manga, si scopre che l'organizzazione effettua periodicamente dei controlli a casa Kudo: durante una di queste spedizioni la giovane scienziata inventrice del veleno, Shiho Miyano, scopre che i vestiti di quando il detective era bambino sono scomparsi. Tuttavia, pur supponendo che sia regredito ad uno stato infantile, dichiara nel registro dell'organizzazione che Shinichi Kudo è deceduto.

Primi incontri

Conan entra di frequente in contatto con l'organizzazione degli uomini vestiti di nero. Dopo l'assunzione dell'APTX4869 incontra uno di loro, nome in codice Tequila, ad un convegno degli sviluppatori della Mantendo. Tuttavia, quest'uomo viene ucciso per uno scambio di persona a causa dell'esplosione di una valigetta non destinata a lui. Conan pensa di poter rintracciare i Men in Black indagando nel bar dove avevano luogo le trattative, ma esso esplode prima che possa raggiungerlo.

La rapina in banca e l'arrivo di Haibara

Conan rientra in contatto con gli uomini dell'organizzazione grazie a Masami Irota, falso nome di Akemi Miyano, sorella della scienziata Shiho Miyano. Essa era stata incaricata di compiere una rapina ad una banca ma, nonostante avesse portato a termine con successo l'operazione, fu eliminata per mano di Gin e Vodka.
Questo avvenimento pone le basi per un successivo, fondamentale proseguo della trama: nella scuola elementare Teitan si presenta infatti Ai Haibara, che altri non è se non Shiho Miyano, la quale aveva assunto il veleno da lei stessa creato per sfuggire alle mani dell'organizzazione dopo il suo tradimento. Ella si pone sotto la protezione dello scienziato Hiroshi Agasa, il quale aveva già aiutato il suo amico Shinichi Kudo dopo che questi era diventato Edogawa Conan.

Incontro indesiderato

Ai Haibara e Conan entrano in contatto nuovamente con l'organizzazione in questo episodio. Sulla via di ritorno a casa, infatti, vedono la Porsche 356A nera di Gin e Vodka: tramite una microspia che piazzano su di essa, scoprono che hanno intenzione di uccidere un eminente uomo politico ad una festa a cui saranno presenti altri importanti personaggi. I due uomini in nero però si accorgono della trasmittente e intuiscono che ci sia la mano di Sherry. Conan e Ai decidono di partecipare alla festa: questa però viene rapita per mano di Pisco, il quale ha scoperto che è in realtà Shiho Miyano. Ella riacquista le sue sembianze di diciassettenne bevendo del Paikal e riesce a fuggire sul tetto del locale, dove però la stanno aspettando Gin e Vodka che non sanno della sua regressione allo stato infantile: Conan riesce comunque a metterla in salvo. Pisco viene ucciso per mano di Gin poiché aveva fallito il piano e quindi l'identità di Haibara rimane nascosta all'organizzazione. Nell'episodio appare anche una nuova MIB, Vermouth (Bermotto), che è in realtà la famosa attrice statunitense Sharon Vineyard.

Episodi intermedi

Sharon Vineyard ricorre di tanto in tanto assieme a Gin e Vodka in episodi importanti che Mediaset sta trasmettendo in questo periodo (aprile 2007): tra di essi è importante ricordare "Abbreviazioni frettolose", in cui Vermouth spedisce una email a Gin e da segno di aver preso di mira Sherry, Conan e Ran.
In un flashback, inoltre, si scopre come Shinichi e Ran fossero venuto in contatto con Vermouth senza rendersene conto un anno prima dell'inizio della storia, a New York, quando i due avevano salvato Bermotto (sotto i panni di un serial killer) da morte certa.

Episodio 345

Questo è un episodio essenziale per il proseguo della trama. Infatti, vengono smontate le possibilità che Jodie Saintemillion (vero nome Jodie Starling, agente FBI) e Sharon Vineyard/Chris Vineyard (Vermouth) siano la stessa persona. Quest'ultima ha infatti ucciso i genitori della prima, membri dell'FBI, ed ha distrutto in un incendio tutti i documenti che la riguardavano. Nel corso dell'episodio si scopre come Sharon e Chris Vineyard non siano madre e figlia, ma siano in realtà la stessa persona: Vermouth, inoltre, ha scoperto che Ai Haibara è Sherry ed è intenzionata ad ucciderla, poiché nutre per lei ed i suoi genitori un odio profondo, forse derivato dal fatto che erano stati i responsabili della creazione della sostanza che le impediva di invecchiare esteriormente.
L'azione di Vermouth viene sventata da Akai Shuichi, un altro membro dell'FBI, e da Conan, che riescono a mettere in salvo Haibara. Si scopre anche che Bermotto è a conoscenza della vera identità di Conan, ma nutre per lui una sorta di ammirazione, ragion per cui tace ai propri superiori questi particolari ed acconsente tacitamente a non fare del male a Sherry.

 

Scritto da Sherry Haibara

 


dx_col_1st
footer